Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
SAGAS Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte, Spettacolo

Anna Margherita Jasink

CercaChi di Unifi (docenza, incarichi istituzionali curriculum, pubblicazioni, ricevimento, contatti)

 

Curriculum e Pubblicazioni

Stato di servizio. A.Margherita Jasink si è laureata in Lettere presso l’Università di Firenze nel 1970. Ha ottenuto una Borsa di studio ministeriale per il triennio 1971-1973 ed è diventata Contrattista a partire dal 1974 fino al 1981, sempre presso l’Università di Firenze. Ha successivamente vinto il posto di Ricercatore presso l’Università di Firenze, mantenuto dal 1981 al 2002, anno in cui ha vinto il concorso di Professore Associato di Civiltà Egee, posto che ha detenuto fino al 31/10/2016. Adesso in pensione, ha mantenuto per l'anno 2016-2017 l'insegnamento di Civiltà egee (12 crediti per il corso magistrale) e continua a mantenere un incarico di docenza come professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia (SAGAS - UNIFI). Dal 1976 al 2002 ha ricoperto anche il ruolo di Professore Incaricato di Storia Orientale Antica presso l’Università di Torino.

 

Incarichi istituzionali. Presso l’Università di Firenze A.Margherita Jasink ha ricoperto vari incarichi istituzionali (Presidente del Corso di Laurea specialistica/Magistrale in Archeologia, Referente curriculare nel Corso triennale di Storia e Tutela dei Beni Archeologici, Artistici e Librari, Direttore del curriculum di Civiltà Egee all’interno della Scuola di Specializzazione in Archeologia, membro del Consiglio del Dottorato in Storia Antica, membro della Giunta di Presidenza della Facoltà di Lettere e della Giunta del Dipartimento di Scienze dell’Antichità). Presso l’Università di Torino è stata coordinatrice del modulo di Storia Orientale Antica nella Scuola di Specializzazione in Archeologia.

 

Attività scientifica. Gli interessi scientifici della Prof. Jasink comprendono tematiche riguardanti le civiltà che si svilupparono nel bacino dell’Egeo e del Mediterraneo orientale nel corso del terzo - prima metà del primo millennio a. C., in particolare la Grecia, Creta, l’Anatolia, Cipro e l’Alta Siria. All’interno di questo ampio campo di studi, l’attività di A.Margherita Jasink si è valsa di un approccio interdisciplinare, focalizzato soprattutto sulle sue conoscenze nell’ambito della filologia e della storia, volto a mettere in evidenza i possibili collegamenti e interazioni fra le varie aree geografiche e le entità socio-politiche gravitanti sul Mediterraneo. Lo studio di prima mano dei documenti scritti – in particolare, ittiti, neo-ittiti, minoici, micenei e ciprioti -, si è accompagnato ad una costante attenzione rivolta anche alla documentazione archeologica, elementi entrambi fondamentali per una ricostruzione storica di un qualche spessore e credibilità.

Nel corso della sua attività come professore sia all’Università di Firenze che all’Università di Torino, A. Margherita Jasink ha avuto l’opportunità di partecipare a varie missioni archeologiche, sia nel Vicino Oriente – e.g. in Iraq, Antica Mesopotamia, nel sito di Hamrin, dove ha partecipato allo scavo di un palazzo del secondo millennio a.C. – che in Italia – e.g. nell’isoletta di Vivara (Procida, golfo di Napoli) dove è stato rinvenuto un sito miceneo della metà del secondo millennio a.C. Queste esperienze hanno contribuito significativamente ad indirizzare una parte importante della ricerca scientifica della prof. Jasink, che pure continua ad interessarsi di problematiche filologiche e testuali, verso una ricerca storica su “campo”. Ha infatti ottenuto la direzione scientifica di un progetto concernente la valle del fiume Kouris a Cipro, come verrà specificato di seguito. Di conseguenza, la necessità e volontà di collaborare con specialisti delle discipline archeologiche ha favorito quell’approccio interdisciplinare che è sempre stato alla base delle attività di ricerca della prof. Jasink, allargandone gli interessi anche se i suoi contributi scientifici rimangono ancorati a quella preparazione storico-filologica che si è accresciuta nel corso degli anni sia per l’approfondimento di tematiche interne che proprio per l’apporto di altre discipline connesse.

 

Tematiche di ricerca:

Storie regionali. Un’attenzione particolare è stata rivolta a questo argomento, per la sua stretta connessione con il tema dei rapporti, scambi e reciproche influenze sia a livello culturale che economico fra le varie aree. La zona della Cilicia è stata considerate un esempio particolarmente significativo. I risultati di questo studio sono confluiti in una monografia pubblicata in collaborazione con P. Desideri (Cilicia. Dall’età di Kizzuwatna alla conquista macedone, Firenze 1990), che ha destato una notevole attenzione fra gli specialisti, con l’invito a partecipare  importanti congressi internazionali. Ulteriori articoli risalenti anche ad un periodo recente hanno affrontato nuovamente questa tematica. Un esempio altrettanto significativo nell’ambito delle storie regionali è costituito da Cipro, sulla cui identità culturale e relativi problemi si concentrano vari contributi degli ultimi anni, connessi all’attività sul campo.

Interazioni culturali e socio-politiche e scambi commerciali. Ricerche diverse su vari aspetti di questo ambito sono state sviluppate nel corso degli anni. Una particolare attenzione è stata rivolta alle interazioni fra i Micenei e i vari popoli del Vicino oriente antico (Ittiti, Siriani e Egizi), ma la ricerca si è estesa anche ad altri periodi: per un periodo più antico e la dibattuta questione dell’identità degli “indoeuropei” si veda la monografia su Movimenti di popoli nell’area egeo-anatolica. III-II millennio a.C. (Firenze 1983), per un periodo più recente e un quadro d’insieme sugli stati dell’Alta Siria e dell’Anatolia si veda la monografia su Gli Stati Neo-Ittiti. Analisi delle fonti scritte e sintesi storica ( Pavia 1995), libri accompagnati da contributi dedicati a problematiche più specifiche all’interno delle stesse tematiche generali. Anche Cipro rientra nell’ambito di queste ricerche, e numerosi contributi sull’argomento sono tuttora in stampa. 

Documenti scritti. Un’analisi filologica dei testi (Lineare B, ittita cuneiforme, geroglifico cretese, geroglifico  anatolico) accompagnata sempre da un’analisi del background sociale, economico e politico dei relativi periodi cui appartengono è stata condotta dalla Prof. Jasink. Si ricordano in particolari gli studi sul ruolo della scrittura nel mondo miceneo e una ricerca sul Corpus dei sigilli in geroglifico cretese, confluita in una recente monografia (Cretan Hieroglyphic seals. A new classification of symbols and ornamental/lfilling motifs).

La glittica egea. Iniziato con ricerche su sigilli in geroglifico cretese, lo studio si è ampliato alla glittica più in generale e alla funzione dei sigilli e delle sigillature all'interno delle civiltà egee. Uno studio sui sigilli a forma di "cuscinetto", caratteristici della produzione minoica, è confluito in una monografia dal titolo Minoan Cushion Seals. Innovation in Style, Form and Use in the Bronze Age Glyptic.

 

Progetti di ricerca

L’approccio interdisciplinare rappresenta una caratteristica fondamentale dell’attività di ricerca di A.M. Jasink; esso ha avuto un ruolo importante anche nell’insegnamento a giovani studiosi e in particolare ai suoi studenti, che sono stati coinvolti in ampi progetti per formare un ampio team in cui possano avere un proprio spazio di ricerca. In questo contesto sono state attivate molte collaborazioni non solo fra filologi, storici, archeologi ma anche, per ricerche di più ampio raggio, con chimici, fisici, geologi, ingegneri e architetti.

Per proseguire in modo più visibile l'attitudine ad un approccio interdisciplinare, che coinvolga giovani con varie esperienze ma soprattutto dia opportunità a laureati e laureandi di Civiltà Egee, si è costituito dal 2006 un Laboratorio di Civiltà Egee (@egeanLab), diretto e coordinato dalla prof. Jasink, presso l'Università di Firenze, che è presto divenuto anche un portale web per molti dei progetti attivati:

Il Progetto DBAS (Digital Bank on Aegean Subjects), presso il Dipartimento SAGAS dell'Università di Firenze. Su questo portale web - http://dbas.sciant.unifi.it - sono usufruibili una serie correlata di banche dati per lo studio di temi specifici delle Civiltà Egee (con ampliamenti alle aree anatolica e cipriota) e una serie di altri strumenti per la ricerca (repertori bibliografici specifici, fonts, ecc.). L’originalità del progetto consiste non nel presentare una semplice raccolta di materiali, ma in un esame critico dei dati inteso a focalizzare le problematiche di ricerca aperte in ciascuno dei settori considerati. Una sezione Educational, con cicli di seminari per studenti dei vari livelli, completa l'offerta del progetto ed ha ormai una struttura autonoma, che si incrementa anno dopo anno, offrendo lezioni molto specifiche, frutto ciascuna di ricerche da parte di studiosi di egeistica.Per la sezione MUSINT v. oltre.

            Il Progetto di ricognizione archeologica della valle del fiume Kouris, sotto la direzione scientifica della prof. Jasink, per indagarne il ruolo soprattutto nel corso del secondo millennio a.C. La survey è iniziata nel 2007, nella campagna del 2008 sono stati effettuati alcuni sondaggi e dal 2009 è attiva la concessione di scavo (dott. Luca Bombardieri) per il sito Erimi/Laonin tou Porakou.

            MUSINT (Museo interattivo delle Antichità egee e cipriote in Italia) e MUSINT II (Sigilli minoici nel Museo Pigorini di Roma e nel Museo archeologico di Firenze). Questo progetto, iniziato con una ricerca biennale supportata dalla Regione Toscana, ha previsto la creazione di un primo museo interattivo relativo ai materiali egei e ciprioti raccolti in collezioni toscane, rivolto, come i successivi, a visitatori su più livelli, da specialisti a studenti della scuola primaria. E' già  arrivato a conclusione un secondo museo, dedicato a documenti scritti e sigillati presenti nel Museo Archeologico di Firenze e nel Museo Preistorico Etnografico "Pigorini" provenienti dagli scavi italiani del primo '900 a Haghia Triada (Creta). Questo progetto rappresenta uno dei Progetti Strategici del Dipartimento SAGAS, relativo alla sezione archeologica. I due MUSINT sono visibili all'interno di DBAS.

 

Periploi, Collana di Studi egei e ciprioti. Questa collana, diretta dalla Prof. Jasink, nasce all’interno della Firenze University Press (FUP), e comprende monografie, Atti di Convegni, resoconti di campagne di scavo, miscellanea, ma anche lavori ad opera di giovani studiosi. I volumi sono tutti disponibili anche on-line.

 

Collaborazioni e convenzioni con altre Università italiane e straniere e con altri centri di ricerca si sono susseguite nel corso degli anni. Ricordiamo in particolare due collaborazioni che continuano nel tempo: quella con la Scuola Normale Superiore di Pisa e, più precisamente, con il Laboratorio DREAMS (Dedicated Research Environment for advanced Modeling and Simulation) e quella con il Museo romano "Pigorini". Naturalmente un legame particolare si è sviluppato con il Museo Archeologico di Firenze.

La Prof. Jasink è anche membro dell'Editorial Bord della rivista DO-SO-MO, Journal of Minoan-Mycenaean and Classical Studies of Piotrkow Trybunalki (Poland).

 

Mostre e Convegni:

“Il vasellame da simposio e il servito da vino nelle collezioni egeo-cipriote del Museo Archeologico Nazionale di Firenze”. La Prof. Jasink ha organizzato una mostra su questo soggetto. Palazzo Antinori – Firenze (Dicembrer 2007 – Febbraio 2008).  

“Egeo, Siria e Mesopotamia. Dal collezionismo allo scavo archeologico. In  onore di Paolo Emilio Pecorella”. La Prof. Jasink ha partecipato all’organizzazione della sezione sulle Collezioni Egee della mostra tenutasi dal Dicembre 2007 al Giugno 2008 presso il Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

“Researches in Cypriote History and Archaeology”, Firenze 29-30 aprile 2009.  La Prof. Jasink e il Dr. Bombardieri hanno organizzato il Convegno e sono gli Editori degli Atti (Periploi 2).

 

 L’insieme dei lavori pubblicati da A. M. Jasink è costituito da 6 monografie, 95 articoli  e 11 recensioni. Inoltre è stata co-curatrice di 7 volumi e un altro è in corso di stampa.

 

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI

   Monografie 

1Movimenti di popoli in area egeo-anatolica, III-II millennio a.C.

  1. tudi e Manuali di Archeologia 1, Le Lettere ed., Firenze 1983

2. Cilicia - Dall'eta' di Kizzuwatna alla conquista macedone

      ( in collaborazione con P. Desideri )

      Storia 1, Università degli Studi di Torino - Fondo di Studi Parini Chirio

       Le Lettere ed., Firenze 1990

3. Gli stati neo-ittiti. Analisi delle fonti scritte e sintesi storica  

      Studia Mediterranea 10, Iuculano, Pavia 1995 

4. Cretan Hieroglyphic Seals: a new classification of symbols and ornamental/filling motifs

      Pasiphae IX, Fabrizio Serra ed., Pisa-Roma 2009

5.  Minoan cushion seals. Innovation in Style, form and Use in the Bronze Age Glyptic

      (in collaboration with G. Dionisio and J. Weingarten)

     L'Erma di Bretschneider, Roma 2014

6.  Lineamenti di Preistoria e Protostoria egea e cipriota

      (in collaborazione con G. Graziadio e L. Bombardieri)

     Firenze University Press, Firenze 2015 (= Periploi 6)

 

Curatele

1.  Le collezioni egee del Museo Archeologico Nazionale di Firenze (A.M.Jasink e L.Bombardieri eds

      FirenzeUniversity Press, Firenze 2009 (= Periploi 1)

2. Researches in Cypriote History and Archaeology (A.M.Jasink and L.Bombardieri eds.). Proceedings of the

 Meeting held in Florence (April 29-30th 2009), Firenze University Press,  Firenze 2010 (= Periploi 2)

3.  MUSINT. Museo interattivo delle Collezioni egee e cipriote in Toscana. Ricerche ed esperienze di museologia

     interattiva (A.M.Jasink, G.Tucci, L.Bombardieri eds), Firenze University Press, Firenze 2011 (= Periploi 3)     

4.  AKROTHINIA. Contributi di giovani ricercatori italiani agli studi egei e ciprioti (A.M.Jasink e L.Bombardieri

     eds), Firenze University Press, Firenze 2015 (= Periploi 7)

5.  MUSINT II.   Nuove esperienze di ricerca e didattica nella museologia interattiva    (A.M.Jasink e G.Dionisio eds) 

     Firenze University Press, Firenze 2016 (= Periploi 8)

6. Non-scribal Communication Media in the Bronze Age Aegean and Surrounding Areas. The semantics of a-literate

    and proto-literate media (seals, potmarks, mason's  marks, seal-impressed pottery, ideograms and logograms, and  

    related systems) (A.M. Jasink, J. Weingarten, S. Ferrara eds.), Firenze University Press, Firenze 2016 (= Periploi 9)

7. AKROTHINIA 2. Contributi di giovani ricercatori agli studi egei e ciprioti (A.M.Jasink e M.E. Alberti

     eds), Firenze University Press, Firenze 2018 (= Periploi 1

 

articoli  

 1. "L'e-qe-ta nei testi micenei"        

      SMEA XVII (1976), pp. 85-92 

 2. "Il DUMU.LUGAL nei testi cultuali ittiti"        

      SCO XXVII (1977), pp. 137-167 

 3. "Lo ŠU.I nella documentazione ittita"        

      Mesopotamia XIII-XIV (1978-79), pp. 213-231 

 4. "Contributi micenei: 1. Destinatari di lana nelle nuove tavolette di Tebe"        

      SMEA XXI (1980), pp. 205-220 

 5. "Contributi micenei: 2. a-te-mi / a-ti-mi : nome proprio di un  i-je-re-u"       

      SMEA XXI (1980), pp. 221-230 

 6. "Contributi micenei: 3. Alcune osservazioni sui ka-ma-e-we"

      SMEA XXI  (1980), pp. 231-245 

 7. "Methodological problems in the comparison of Hittite and Mycenaean Institutions"  

       RFIC 1O9 (1981), pp. 88-105 

 8. "Nota sull'ideogramma DUMU nei testi cultuali ittiti"

      Mesopotamia   XVI  (1981), pp. 146-159 

 9. "Le 'tavolette dell'olio' di Pilo: considerazioni topografiche"

      Kadmos XXII,1 (1983), pp. 40-53 

10. "Le 'tavolette dell'olio'  di Pilo: nuove proposte d'interpretazione"

       Quad.Urb.  n.s. 15,3 (1983), pp. 160-180 

11. "Il 'laboratorio NE'  del palazzo di Pilo

       Kadmos XXIII,1 (1984), pp. 11-37 

12. "Danuna e Adana: alcune osservazioni sulla Cilicia"

       Mesopotamia  XXIII (1988), pp. 91-104 

13. "I Greci in Cilicia nel periodo neo-assiro"

       Mesopotamia XXIV (1989), pp. 117-128 

14. "Hittites and Assyrian routes to Cilicia"

       De Anatolia Antiqua 1 (1991), pp. 225-259 

15. "Divinità  'cilicie': Tarhunt, Sarruma, Santa. Esempi di continuita' nel culto e nell'onomastica"

      in Scambi e identità culturale: la Cilicia (a cura di P. Desideri e S. Settis), Quaderni Storici 76,1

      (1991), pp. 253-259 

16. "Funzionari e lavoranti nel palazzo di Pilo"

      Minos XXV (1990-91), pp. 203-243 

17. " Il medio Eufrate: continuita' e innovazioni tra il secondo e il primo millennio a.C."

      Mesopotamia XXIX (1994), pp. 73-88 

18. "Tarwani: a Title for Neo-Hittite Rulers"

       in Acts of the IIIrd International Congress of Hittitology, (Çorum, September 16-22, 1996),

       a cura di S. Alp – A. Süel, Ankara 1998, pp. 341-356

19. "Titolature ufficiali in età neo-ittita"

      SMEA XL/1 (1998), pp. 87-104

20. "Suppiluliuma and Hartapu: two 'Great Kings' in conflict?

      in Akten des IV. Internationalen Kongresses für Hethitologie (a cura di G. Wilhelm), Würzburg,

      4.-8. Oktober 1999 (= SboT 45), , Wiesbaden 2001, pp. 235-240

21. "Kizzuwatna and Tarhuntassa - their historical evolution and interaction with Hatti”

       in La Cilicie: Espaces et Pouvoirs Locaux. Actes de la Table ronde  internationale d’Istanbul,

       2-5 novembre 1999 (a cura di E. Jean, A. M. Dincol, S. Durugönül), Paris 2001, pp. 47-56 

22. "Presenze micenee e greche nella Cilicia preclassica"

      in POIKILMA, Studi in onore di Michele Cataudella, La Spezia 2001, pp. 599-620

23. "Considerazioni sull'evoluzione dei sigilli in geroglifico minoico e in geroglifico anatolico"

       in Anatolia Antica, Studi in memoria di Fiorella Imparati (a cura di S. De Martino, F. Pecchioli Daddi),

       εothen 11,   Firenze 2002, pp. 391-418

24.I sigilli in geroglifico minoico e il loro rapporto con i documenti amministrativi: alcune osservazioni

       SMEA XLIV, 2 (2002), pp. 199-219

25. "Il ruolo di Tarhuntassa da Muwatalli II a Suppiluliuma II"

      in Semitic and Assyriological Studies presented to Pelio Fronzaroli by Pupils and Colleagues,

      Wiesbaden  2003, pp. 269-285

26.Micenei e Vicino Oriente

       in Narrare gli Eventi. Atti del Convegno degli Egittologi e degli Orientalisti italiani

       in margine alla mostra “La battaglia di Qadesh” (a cura di M.C.Guidotti, F. Pecchioli Daddi),

       Firenze 4-6 dicembre 2002, Roma 2005, pp. 209-224

27. “Influenze reciproche fra area egea e area anatolica: l’aspetto del culto”

in Antiquus Oriens. Mélanges offerts au Professeur René Lebrun, Vol. I (a cura di M. Mazoyer, O.

Casabonne), Paris 2004, pp. 401-432

28.La Potnia micenea: vecchie e nuove teorie a confronto

       in Gli Storici e la Lineare B cinquant’anni dopo (a cura di M. R. Cataudella, A. Greco, G. Mariotta), Atti

       del Convegno Internazionale, Firenze 24-25 novembre 2003, Padova 2006, pp. 83-106

29. “’Signora’ umana e ‘Signora’ divina: una rilettura della Potnia micenea

       Kadmos, XLIII 1/2 (2004), pp. 185-195

30.Mycenaean Means of Communication and Diplomatic Relations with Foreign Royal Courts”

       in EMPORIA Aegeans in Central and Eastern Mediterranean (a cura di L. Laffineur, E. Greco),

       Proceedings of the 10th International Aegean Conference, Athens 14-18 April 2004, Liege  2005, pp. 59-67

31.Mycenaen fiscal vocabulary: oral or written tradition?”

        in  Fiscality in Mycenaean and Near Eastern Archives (a cura di M. Perna), Proceedings of the

        Conference held at Soprintendenza Archivistica per la Campania, Naples, 21-23 October 2004,

        Napoli 2006, pp. 37-49

32. La gestione amministrativa dei palazzi micenei. I funzionari ‘centrali’”

       in Atti del Convegno di Studi L’ufficio e il documento. Forme, modi e strumenti dell’amministrazione in

      Egitto e nel Vicino Oriente antico (a cura di C. Mora, P. Piacentini), Giornate di studio degli Egittologi

       e degli Orientalisti italiani, Milano - Pavia 17-19 febbraio 2005, Acme 79, pp. 459-482

33.The so-called Klasmatograms on Cretan Hieroglyphic seals

       Kadmos  XLIV (2005), pp. 33-39 

34. “Collecting Databases about Aegean Subjects on-line (DBAS Project)”,

      (in collaboration with M. Baldi, L. Bombardieri, F. Carminati, F. Gonzato),

      Kadmos XLI (2006), pp. 173-186

35.The West-Anatolian Origins of Que Kingdom Dynasty

      (in collaboration with M. Marino),

      in A.Archi –R.Francia eds.) Proceedings of the 6th International Congress of Hittitology,

      Roma, 5-9 settembre 2005, SMEA XLIX (2008), pp. 407-426; on-line in KUBABA (http://kubaba.univ-

      paris1.fr./recherche/antiquite/antiquite.htm)

36. “Profumi e loro ingredienti nelle tavolette micenee. Il ruolo dell’olio d’oliva / Perfumes

and their ingredients in the Mycenaean tablets. The role of the olive oil”

in Aromata Cipria. Olive oil in perfumes and medicaments in Cyprus in 2000 B.C. (a cura di

M. R. Belgiorno), Perugia 2006, pp. 271-239

37.Gli oli profumati nel mondo miceneo / Perfumed oil in the Mycenaean world

      in I profumi di Afrodite e il segreto dell’olio. Scoperte archeologiche a Cipro (a cura di M. R.

      Belgiorno), Roma 2007, pp. 72-81

38. “L’area orientale della piana cilicia. Elementi peculiari per una storia della regione tra l’età

       neo-assira e l’epoca achemenide”

       (in collaboration with L. Bombardieri)

        in Geografia e viaggi nell’antichità (a cura di S. Conti, B. Scarmigli, M.C. Torchio), Atti del

        Convegno Internazionale di Studi (Certosa di Pontignano, 9-10 ottobre 2005). Ancona 2007, pp. 83-111

39. "The ‘scroll’ and its different forms: from a decorative symbol to a writing sign”

       in Colloquium Romanum (a cura di A. Sacconi, M. Del Freo, L. Godart, M. Negri),

      Atti del XII Colloquio Internazionale di Micenologia, Roma 20-25 febbraio 2006, Pisa/Roma 20008,

       pp. 376-393

40. “Some remarks on the Cretan Hieroglyphic seal CHIC 314”

      do-so-mo. Fascicula Mycenologica Polona 7 (2007), pp. 93-101

41.  “New reaserch tools for the Aegean Studies. The DBAS project on-line”

       (in collaboration with L. Bombardieri, F. Gonzato)

       do-so-mo. Fascicula Mycenologica Polona 7 (2007), pp. 81-92

42. The Ahhiyawa Question and the Cretan Hieroglyphic Seals: two Databases in the DBAS project”

        (in collaboration with L. Bombardieri, M. Marino)

        in Central-north Anatolia in the Hittite period: New Perspectives in light of recent Research (F. Pecchioli

        Daddi, G. Torri, C. Corti eds), Acts of the International Conference held at the University of Florence

         (7-9 February 2007), Roma 2009,  pp. 249-257, pl. XXX-XXXII

43. “I materiali egei del Museo Archeologico di Firenze. Tracce per un profilo storico”

         in Egeo, Siria e Mesopotamia. Dal collezionismo allo scavo archeologico. In  onore di Paolo Emilio

        Pecorella, Firenze 2007, pp. 34-61

44. “Assyrian, Phoenicians, Cypriots and Greeks: the co-existence of foreign cultural influences

        in the Čucurova  plain during the Iron Age”

       (in collaboration with L. Bombardieri)

       in Proceedings of the Fourth Symposium on Cilician Archaeology, Mersin, Turkey, 3rd-6th June 2007

       (a cura di S. Durugönül, M. Durukan, G. Brandt), Olba XVI 2008, pp. 23-56

45. “The Kouris river valley survey project and the land of Alašija: archaeological and historical

        researches in Cyprus”

       (in collaboration with L. Bombardieri, O. Menozzi)

       Antiquity 82 Issue 315 March (2008)

46. “The Göksu river valley from Late Bronze to Iron Age. Local cultures, external influences and

        relations with foreign peoples”

       (in collaboration with L. Bombardieri)

       in (M.C.Hoff, R.F.Towsend) Rough Cilicia. New Historical and Archaeological Approaches, Proceedings of an International Conference held at Lincoln Nebraska, Oktober 25-27, 2007, Oxbow Books 2012, pp. 16-26

47. “Carchemish”

       in (H.-J. Klauck et alii eds) Enciclopedia of the Bible and its Reception (EBR), Vol. IV, Berlin-Boston 2012, pp. 978-981

48.The Kouris Valley Survey Project: season 2007 preliminary report”

       (in collaboration with L. Bombardieri, D. Fossataro, O. Menozzi)

        RDAC 2008, pp. 159-182

49.The Kouris Valley Survey Project 2007: methodologies and preliminary results”

       (in collaboration with L. Bombardieri, O. Menozzi, D. Fossataro)

        in Proceedings of the 6th ICAANE Congress, May, 5th-10th 2008, Università di Roma “La Sapienza”

       (a cura di P. Mattiae, F. Pinnock, L. Nigro and N. Marchetti), Wiesbaden 2010, pp. 279-293

50. “The kingdom of Alashiya and the Kouris river valley: a project on an unsolved historical-archaeological 

        question”

        (in collaboration with M. Marino),

         in Acts of the 7th international Congress of Hittitology, Hitit Universitesi, Corum, 25-31 August 2008

        (A.Süel ed), Ankara 2010, pp.417-430

51. “Le civiltà egee e le collezioni fiorentine”

         in (L.Bombardieri, A.M.Jasink eds.), Le collezioni egee del Museo Archeologico Nazionale di Firenze,

        (= Periploi 1), Firenze, pp. 1-8

52. “La collezione di sigilli e cretule egee”

         in (L.Bombardieri, A.M.Jasink eds.) Le collezioni egee del Museo Archeologico Nazionale di Firenze,

      (= Periploi 1), University Press, Firenze, pp. 77-88, Tavv. 35-44  

53.The Kouris Valley Survey Project: 2008 preliminary report”

       (in collaboration with con L. Bombardieri, O. Menozzi, D. Fossataro)

        RDAC 2009, pp. 117-129

54. “Preliminary Excavations at Erimi-Laonin tou Porakou (Lemesos, Cyprus)”

      (in collaboratione con L.Bombardieri, D. Fossataro, O. Menozzi), RDAC 2009, pp. 131-162

55. “The Kouris River Valley project: an introduction”

       in (L.Bombardieri, A.M.Jasink eds.) Researches in Cypriote History and Archaeology, Proceedings

       of the Meeting held in Florence, April 29-30th 2009 (= Periploi 2), University Press, Firenze, pp. 1-8

56. “Cypriote versus Aegean chronology: introductory remarks”

       in Riflessioni sulla cronologia egea alla  luce delle recenti scoperte di Santorini. Atti del Colloquio Internazionale,

       27-28 aprile 2009 Milano, Pasiphae 4 (2010), pp. 81-85

57. A new potmark from the Kouris river valley”

       Appendix in L.Bombardieri  “Preliminary Excavations at Erimi-Laonin tou Porakou (Lemesos, Cyprus) 2009” , 

       RDAC 2010,  p. 152 and Fig. 10

58. “The role of Cyprus and the Mycenaean / Greek presence in the island from the end of the Bronze Age

       to the First  Phases of Iron Age”

       SMEA 52 (2010), pp.149-167

59. “DBAS web portal: on-line data bases on Aegean Subjects”

       (in collaboration with C. Faralli), in proceedings of the 38th Conference on Computer Applications and

       Quantitative Methods in Archaeology, Granada April 2010 (CAA 2010), 2012.

60. “The Kouris Valley Project 2007-2009: an overwiew”

       (in collaboration with L. Bombardieri), Res Antiquae 7 (2010), pp. 263-270

61. “Decorative repertoires and script-signs: a complex “origin”  for the writing system in Cyprus?

      (in collaboration with L. Bombardieri), Kadmos 49 (2010), pp. 133-159

62. “Anatolia and Cyprus between Greek legends and history at the end of the 2nd millennium BC, as antecedents of the Iron Age development”,

        do-so-mo. Fascicula Mycenologica Polona 9 (2011), pp. 7-21

63. "Descrizione del progetto MUSINT"

        in (A.M.Jasink, G.Tucci, L.Bombardieri eds) MUSINT. Museo interattivo delle Collezioni egee e cipriote in Toscana. Ricerche ed esperienze di museologia interattiva. Firenze 2011 (= Periploi 3), pp. 3-6

64.  "La nascita delle Collezioni egee e cipriote nel Museo Archeologico nazionale di Firenze"

        in (A.M.Jasink, G.Tucci, L.Bombardieri eds) MUSINT. Museo interattivo delle Collezioni egee e cipriote in Toscana. Ricerche ed esperienze di museologia interattiva. Firenze 2011 (= Periploi 3), pp. 7-13

65.  "I viaggi degli eroi dall'Egeo all'Adriatico. Progetto di un percorso museale interattivo"

       (in collaboration with M.G.Fileni, M.Santucci)

        in (A.M.Jasink, G.Tucci, L.Bombardieri eds) MUSINT. Museo interattivo delle Collezioni egee e cipriote in Toscana. Ricerche ed esperienze di museologia interattiva. Firenze 2011 (= Periploi 3), pp. 203-242

66"Un percorso virtuale attraverso i secoli, i volti, i paesaggi, i documenti: da Creta all'Italia, dalla preistoria alla storia"

        (in collaboration with B. Montecchi)

        in (A.M.Jasink, G.Tucci, L.Bombardieri eds) MUSINT. Museo interattivo delle Collezioni egee e cipriote in Toscana. Ricerche ed esperienze di museologia interattiva. Firenze 2011 (= Periploi 3), pp. 243-262

67. “The Linear B sign *34 and its presumable connections with former Cretan iconography and scripts”

       in (G. Graziadio, R. Guglielmino, V. Lenuzza, S. Vitale eds) Φιλική Συναυλία Studies in Mediterranean Archaeology for Mario Benzi, BAR International Series 2460. 2013, pp. 65-71

68.Il patrimonio egeo-cipriota e l’archeologia pubblica”,

        in (G. Vannini ed) Archeologia pubblica in Toscana. Un progetto e una proposta. Firenze 2011, pp.119-124

69.  "A group of peculiar seals in the Hieroglyphic corpus"

        SMEA 53 (2011), pp.131-149

70.  "MUSINT: a virtual habitat for relocated archaeological artifacts"

       (in collaboration with G. Tucci, D. Cini)

        in (W.Borner, S.Uhlirz, L.Dollhofer eds) Proceedings of the 16th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies, November 14-16 2011 Wien (CHNT 16), Wien 2012, pp. 185-200

71.MUSINT Project: towards a digital interactive archaeological museum

       (in collaboration with L.Bombardieri, G.Dionisio, G.Tucci, D.Cini, W.Nunziati)

        in (V. Cappellini ed.) Electronic Imaging & Visual Arts. EVA 2012 Florence, 10-11 May. Proceedings, Firenze

        2012, pp. 113-118

72. “The bull’s head symbol: from the Tel Haror fragment to the Linear B writing”

       in (A. Peruzzetto, F. Dorna Metzger, L. Dirven eds.), Animals, Gods and Men from East to West. Papers on

         archaeology and history in honour of Roberta Ricciardi Venco, BAR International Series 2516, Oxford 2013,    

       pp. 65-71

73. “L’archeologia e l’apporto delle analisi archeometriche”

      in Convegno su Il Ruolo della Chimica nei Beni Culturali, Sessione II, Case studies (DNA Italia: tecnologia cultura

      economia per il patrimonio, 3-5 novembre 2011, Torino). Visibile in www.dnaitalia.it

74. “Experiments on Aegean virtual Museology”

       in (L. Bombardieri, A. D’Agostino, G. Guarducci, V. Orsi, S. Valentini eds.) Identity and Connectivity,

       Proceedings of the 16th Symposium on Mediterranean Archaeology, 1st-3th March Florence (SOMA  2012), Oxford

       2013, pp. 1177-1182 )

 75.  “The lapis lazuli and its use in glyptic: a brief exemplification from Mesopotamia to the Aegean world,

         passing  by Cyprus

         in (A. Invernizzi ed.) Μνεμειον Scritti in memoria di Paolo Fiorina, Alessandria 2013, pp.139-152

76.  “Urban and extra-urban cult buildings in the Aegean world: from the excavation to the 3D

        reconstruction”

       (in collaboration with P.Kruklidis)

       in Proceedings of the 17th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies (CHNT 17), 

       November 5-8, 2012 Wien, Wien 2013, pp. 1-14

 77. “Risorse e Tecnologie digitali per una Protostoria egea e cipriota. Un nuovo orizzonte attraverso banche

        dati digitali e musei interattivi nell’ambito delle Civiltà Egee. Progetto DBAS e progetto MUSINT a  

        confronto”

       (in collaboration with L. Bombardieri)

       Archeomatica III 4 dicembre 2012, pp.6-13

 78. “Lo sviluppo di Digidactic Tools nella didattica museale tradizionale ed interattiva: casi studio di   Collezioni

        archeologiche toscane”

        (in collaboration with L. Bombardieri)

        Archeomatica V 2  giugno 2014, pp. 22-26

79.  “What is a Digidactic Archive? New Didactic tools for Epigraphy, Paleography and  Philology in Florence”

       (in collaboration with L.Bombardieri and with contributions by C. Bianca, G.A. Cecconi, R. Miriello, F.

        Michelazzo)

        DO-SO-MO 11, 2015, pp. 9-26

 80. Digital acquisition and modeling of the Minoan seals and sealings kept in two Italian   Museums”

        (in collaboration with N. Albertini, B. Montecchi)

        in Proceedings of the 18th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies (CNTH 18), 

        November 11-13 2013 Wien, Wien 2014

 81. "SHERD PROJECT (Secure Heritage, Exhibition, Research and Didactics). Towards a DigiDactic Museum

        of the Aegean and Cypriote ceramic collection, University of Florence

      (in collaboration with L. Bombardieri)

       in Proceedings of the 18th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies (CHNT 18),  

       November 11-13 2013 Wien, Wien 2014

 82. Restauro archeologico e restauro librario: due diverse applicazioni del restauro virtuale per la   

        conservazione del patrimonio dei beni culturali

       (in collaboration with G. Dionisio, G. Lazzi, Daniele Licari)

       Archeomatica VI 1, marzo 2015,  pp. 16-21

 83. "The use of new technologies in the presentation and analysis of ceramics of the Aegean Collection in the

        National Archaeological Museum of Florence"

       (in collaboration with G. Dionisio)

       in Proceedings of the 19th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies (CHNT 19), 

       November 3-5 2014 Wien, Wien 2015

84.  "The Gallery and the Town: the Florentine Bronze Age Aegean and Cyprote Collections beyond the

       Museum walls"

       (in collaboration with P. Kruklidis)

      in Proceedings of the 19th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies (CHNT 19), 

       November 3-5 2014 Wien, Wien 2015

 85. "A Hieroglyphic seal from the Juktas Peak Sanctuary"

        (in collaboration with A Karetzou)

        in (C.F.Macdonald, E. Hatzaki, S. Andreou eds) The Great Islands. Studies of Crete and Cyprus presented to

        Gerard Cadogan, Athens 2015, pp.94-99

86.  "From “Hieroglyphic” to “Talismanic” Symbols"

         Pasiphae 10 (2016), pp.19-27

87.  "Teaching new technological methodologies  applied to ancient history: the profitable example of the      Municipal  Archaeological Museum and the Primary School of Montelupo Fiorentino, Italy"

         (in collaboration with G. Dionisio)

         in Proceedings of the 20th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies (CHNT 20), 

        November 4-6 2015 Wien, Wien 2016

88.  "Il progetto Musint II: aspetti scientifici e didattici"

        in (A.M.Jasink, G.Dionisio eds) MUSINT II. Nuove esperienze di ricerca e didattica nella museologia interattiva,

      Firenze University Press, Firenze 2016 (= Periploi 8), pp. 3-19

89.  "Funzione e divulgazione dei modelli 3D all'interno del museo interattivo"

       (in collaboration with G. Dionisio, C. Faralli)

       in (A.M.Jasink, G.Dionisio eds) MUSINT II. Nuove esperienze di ricerca e didattica nella museologia

      interattiva, Firenze University Press, Firenze 2016 (= Periploi 8), pp. 35-40

90. "Il laboratorio di Civiltà Egee (dbas.sciant.unifi.it)"

      in (A.M.Jasink, G.Dionisio eds) MUSINT II. Nuove esperienze di ricerca e didattica nella museologia

      interattiva, Firenze University Press, Firenze 2016 (= Periploi 8), pp. 69-75

91. "Da una collezione di frammenti ceramici alla progettazione di un Museo interattivo sulle collezioni cipriote (III-II millennio a.C.) nei Musei Italiani"

       (in collaboration with G. Dionisio, D. Puzio)

       in (A.M.Jasink, G.Dionisio eds) MUSINT II. Nuove esperienze di ricerca e didattica nella museologia

      interattiva, Firenze University Press, Firenze 2016 (= Periploi 8), pp.171-182

92. "MUSINT II: a complex project on a virtual and interactive museum involving institutions in Florence, Rome and  Heraklion"

       (in collaboration with C. Faralli and P. Kruklidis)

       in Proceedings of the 210th International Conference on Cultural Heritage and New Technologies (CHNT 20),

       November 20165, Wien. Studies in Digital Heritage, Vol. 1, No. 2 Wien 2017, pp. 282-297 

93. "To have and to hold: Hieroglyphic seals as personal markers and objects of display"

       (in collaboration with S. Ferrara)

        in (A.M. Jasink, J. Weingarten, S. Ferrara eds.), Non-scribal Communication Media in the Bronze Age

       Aegean and Surrounding Areas. The semantics of a-literate and proto-literate media (seals, potmarks, mason's

       marks, seal-impressed pottery, ideograms and logograms, and related systems) (Periploi 9), Firenze 2017, Firenze University Press, pp. 41-53.

94.  "Protopalatial seals with 'linear' motifs"

       in (G. Baldacci, I. Caloi eds.) Rhadamanthys. Studi di archeologia minoica in onore di Filippo Carinci per il suo 70o compleanno, BAR IS 2884, Oxford 2018, pp. 67-72.

95. "One-sided Hieroglyphic seals"

       in (M.-L. Nosch, H. Landenius Enegren eds) Aegean Scripts. Proceedings of the 14th International Colloquium

       on Mycenaean Studies, Copenhagen, 2-5 September 2015, , 2 vols, Rome, CNR edizioni, 2017 (Incunabula

       Graeca, CV:1-2), pp.229-252.

 

   Recensioni  

   1. M. Marazzi, La societa'  micenea, Roma 1978

       reviewed by A.M.Jasink, Mesopotamia XIII-XIV (1978-79), pp. 260-264

   2. I. Wegner - M. Salvini, Die Hethitisch-hurritischen Ritualtafeln des (h)isuwa-Festes, Corpus der hurritischen

       Sprachdenkmäler I,4, Roma 1991

       reviewed by A.M.Jasink,  Mesopotamia XXVII (1992), pp.304-305 

   3. S. De Martino, Die Mantischen Texten, Corpus der hurritischen Sprachdenkmäler I,7, Roma 1992

       reviewed by A.M.Jasink, Mesopotamia XXVII (1992), pp. 306-307

   4. B. Janowski - K.Koch - G.Wilhelm (Hrsg.), Religionsgeschichtliche Beziehungen zwischen Kleinasien, Nordsyrien und dem Alten Testament,  OBO 129, Göttingen 1993

       reviewed by A.M.Jasink,  Mesopotamia XXIX (1994), pp.305-309 

   5. A.I. Ivantchik, Les Cimmériens au Proche-Orient, OBO 127, Göttingen 1993

       reviewed by A.M.Jasink, Mesopotamia XXIX (1994), pp.309-311  

   6.  M. Marazzi, La società micenea, 2a ediz., Roma 1994 

       reviewed by A.M.Jasink, Mesopotamia XXXI (1996), pp. 266-269

   7. M. Salvini, The Habiru Prism of King Tunip-Teššup of Tikunani, Documenta Asiana III, Roma 1996

       reviewed by A.M.Jasink, Mesopotamia XXXIII (1998), pp. 376-377

   8. C. Trémouille, dHepat. Une divinité syro-anatolienne, Eothen 7, Firenze 1997

       reviewed by A.M.Jasink, Mesopotamia XXXIII (1998), pp. 377-379

   9. J. Derakhshani, Die Arier in den nahöstlichen Quellen des 3. und 2.  Jahrtausends v.Chr., Teheran 1998      reviewed by A.M.Jasink, Mesopotamia XXXVI (2001), pp.134-136

 10. C. Milani, Varia Mycenaea, Milano 2005

       reviewed by A.M.Jasink, Aevum LXXX (2006), pp. 189-191

 11. D. Maliszewski, Chalcolithic and Bronze Age Pottery fromthe Field Survey in Northwestern Cyprus, 1992-1999,  

      BAR International Series 2547, Oxford 2013

       reviewed by A.M. Jasink, DO-SO-MO 11 (2015), pp.167-169

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 12-Lug-2018
Unifi Home Dipartimento Home DBAS @egeanLab

Inizio pagina